Progetto

Il progetto interpreta con coerenza compositiva ed essenzialità formale il tema della cripta, riprendendo i caratteri originali dello spazio liturgico ipogeo legati alla storia e alla tradizione costruttiva. L’uso materico del paramento ceramico che ricopre pavimento, pareti, gradini e arredi, tende a superare la bidimensionalità delle piastrelle per assumere un rilievo di notevole effetto plastico, accentuando il valore volumetrico e architettonico del rivestimento. Le scelte tonali e la finitura strutturata della superficie in grès porcellanato, che richiamano le sfumature e la rugosità proprie della pietra anticamente utilizzata nelle catacombe, definiscono un luogo di raccoglimento, di grande armonia e di sicuro impatto emotivo.

Autori

Giansandro Schina, DeArchitettura.com - Roma (I)