Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene

Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene

Che cosa sono le ceramiche bioattive?
Sono un’innovativa tipologia di prodotti eco-compatibili, in grado di interfacciarsi autonomamente con l’ambiente, per generare una serie di reazioni di tipo chimico e biologico capaci di abbattere la carica batterica presente sulla lastra, gli agenti inquinanti, e tracce di sporco ed impurità. Sono ceramiche capaci di contribuire all’innalzamento della qualità del microambiente (interno o esterno) in cui sono messe in opera, e sono il frutto di una lunga, entusiasmante ricerca.

La scienza alla base delle ceramiche bioattive…
L’origine della ceramica bioattiva è frutto di una serie di scoperte scientifiche, compiute a partire dagli Anni Sessanta. Prima fra tutte, quella realizzata dall’Università di Tokyo nel campo delle reazioni fotocatalitiche. Tale reazione, detta “Fujishima-Honda”, dai nomi dei suoi scopritori, si verifica immergendo in acqua ed esponendo alla luce un cristallo di TiO2 rutilo e un frammento di platino. Tale reazione provoca l’ossidazione del TiO2 rutilo, con liberazione di ossigeno e idrogeno, gas che si sono rivelati in grado di reagire e distruggere quasi tutti i composti organici. Il tutto grazie alla presenza di acqua e alla luce del sole.

Nasce il rivestimento che si pulisce da solo, grazie a sole e pioggia
A metà degli Anni Novanta, l’azienda giapponese TOTO mette a punto, nei propri laboratori, un brevetto che unisce le proprietà pulenti dovute alla reazione “Fujishima-Honda” a capacità super-idrofile, creando uno speciale rivestimento (o coating), che permette di trattare ogni superficie, rendendola capace di auto-pulirsi dalle impurità grazie alla luce solare e al naturale dilavamento dovuto alla pioggia. Iniziano ad intravvedersi le prime possibili applicazioni delle ceramiche autopulenti in architettura, per questa tecnologia che prende il nome di Hydrotect.

Un passo in avanti anche nell’ambito delle ceramiche antibatteriche
Grazie a una ricerca finalizzata, promossa da Casalgrande Padana in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Biomediche, Sezione di Microbiologia, dell’Università di Modena e Reggio Emilia, nasce un rivoluzionario brevetto e una linea di piastrelle antibatteriche in grès porcellanato pienamente vetrificato, prodotte attraverso un innovativo processo che impiega nanotecnologie di ultima generazione, a tutta massa.

L’apice delle ceramiche bioattive: Self-Cleaning e Antibacterial
La ricerca e il progresso, dopo anni di sperimentazioni, hanno posto in campo tutti i pezzi necessari per una nuova, grande invenzione. Casalgrande Padana decide, così, di tirare le fila di tanti percorsi intrapresi, per dare vita al marchio Bios Ceramics, sotto al quale sono raccolte le ceramiche bioattive autopulenti “Bios Self-Cleaning” (forti della tecnologia del brevetto Hydrotect di TOTO) e le ceramiche antibatteriche “Bios Antibacterial” (nate anche grazie agli studi compiuti con l’Università di Modena e Reggio Emilia). Numerosissime sono le possibili applicazioni che, immediatamente, balenano in mente a progettisti ed architetti, che iniziano a richiedere lastre ceramiche trattate con tecnologia Self-Cleaning e Antibacterial, per la realizzazione di pavimenti e rivestimenti di edifici commerciali, ospedali, supermercati e centri commerciali, studi medici, laboratori di ricerca, rivendite alimentari…

Come si può immaginare, sono tantissime le possibili applicazioni per la tecnologia Bios Ceramics, e numerose le strutture, gli edifici e i progetti architettonici nei quali Self-Cleaning e Antibacterial sono stati integrati. Di tutti, facciamo menzione di quelli che, a nostro parere, meglio rappresentano le possibilità tecniche derivanti dall’impiego della tecnologia delle ceramiche bioattive.

Centro di Medicina Rigenerativa Ferrari: il debutto di Bios Ceramics

Bios Ceramics - Ceramiche bioattive e autopulenti - Casalgrande Padana

Il debutto della tecnologia Bios Antibacterial, per le ceramiche antibatteriche, è avvenuto nel Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” (CMR) dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia. Una vera e propria eccellenza nel panorama della ricerca internazionale nel settore delle cellule staminali epiteliali e sulla loro applicazione clinica in terapia cellulare e terapia genica.

Per questo importante istituto, Casalgrande Padana ha realizzato le lastre impiegate per i pavimenti. Una gallery fotografica completa è disponibile qui.

Bios Ceramics per Emergency: le ceramiche bioattive per il settore ospedaliero

Bios Ceramics - Ceramiche bioattive e autopulenti - Casalgrande Padana

Le proprietà di Bios Antibacterial fanno immediatamente pensare alla loro possibile applicazione in ambienti nei quali l’igiene e il controllo dei batteri siano di primaria importanza. Come accade nelle cliniche, negli studi medici e negli ospedali. Proprio in due ospedali di Emergency sono state impiegate le lastre di Casalgrande Padana trattate con tecnologia antibatterica. Nello specifico, ne hanno beneficiato il Salam Surgery Centre di Khartoum e il Goderich Hospital, in Sierra Leone.

inCoop di Conselice, il supermercato che sceglie l’ambiente

Bios Ceramics - Ceramiche bioattive e autopulenti - Casalgrande Padana

La scelta di Bios Ceramics è stata la più “naturale”. In tutti i sensi. Per un edificio commerciale capace di contenere del 40% i consumi energetici e le emissioni inquinanti, e di ridurre al minimo l’impatto ambientale e migliorare, nel contempo, il benessere di chi vi lavora e di chi vi si reca in quanto cliente. L’edifico è stato concepito per riqualificare l’area che lo accoglie, ridandole un’identità urbana, e adotta le migliori tecnologie nel campo della bioarchitettura, dei sistemi di gestione e del benessere ambientale. Ecco, dunque, perché si è optato per la ceramica Bios Antibacterial per la realizzazione di tutte le pavimentazioni e i rivestimenti del complesso, per un totale di circa 1.000 metri quadri di lastre ceramiche.

La storia non finisce qui: approfondimenti e link esterni
Per conoscere tutte le proprietà della tecnologia Bios Ceramics, le possibili applicazioni in altri contesti (come nel settore commerciale, della ristorazione, della vendita di alimenti…), consultate il catalogo ufficiale (in versione ITA / ENG e FRA / DEU), disponibile anche sul sito internet Casalgrande Padana, nella sezione dedicata a Bios Ceramics. Per conoscere i premi e i riconoscimenti ricevuti da Bios Ceramics, invece, vi invitiamo a visitare questa pagina. Infine, è possibile approfondire il funzionamento delle tecnologie Bios Ceramics grazie a questa playlist su YouTube.

  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
  • Bios Ceramics – Ceramiche bioattive, al servizio dell’ambiente e dell’igiene
Flag of Germany